• Italiano
  • Français
  • English

ISOLAMENTO ACUSTICO

(UNI EN ISO 140/3 - UNI EN ISO 717-1 - EN 14351-1 - UNI EN 20140 parte 10)

È la capacità di un elemento di edificio (serramenti, cassonetti, porte, ecc.) di fornire protezione passiva contro il rumore, tutelando gli ambienti interni delle abitazioni. Il valore che evidenzia il potere fonoisolante del prodotto si esprime in decibel (dB) e si indica con Rw (C;Ctr). Il valore in oggetto può essere determinato con un metodo di prova diretto, contenuto nella norma internazionale UNI EN ISO 140/3 attraverso cui si rileva il potere fonoisolante del serramento installato su una parete divisoria di una doppia camera riverberante oppure in alternativa utilizzando delle tabelle contenute nella norma EN 14351-1 che per poter essere utilizzate richiedono la conoscenza della classe di permeabilità all’aria del prodotto, il numero di guarnizioni e il potere fonoisolante della vetrocamera.

Il serramento Doc Legno art. 68/68 Rw = 43 dB

Potere fonoisolante (UNI EN ISO 140-3 - UNI EN ISO 717-1)

Top 68/68 con vetro 4+4. 1 stratophone / 15 argon / 3+3 top.
Indice di valutazione del potere fonoisolante: Rw 40 (-3;-7) dB. Top 68/68 con vetro 4+4. 2 stratophone / 15 argon / 4+4. 2 stratophone top.
Indice di valutazione del potere fonoisolante: Rw 43 (-3;-7) dB.
L’indice di valutazione secondo UNI EN ISO 717-1 relative al massimo potere fonoisolante risulta pari a R’max=65 dB

Elite 92 con vetro 6+6. 1 stratophone / 15 argon / 4+4. 1 stratophone top.
Indice di valutazione del potere fonoisolante: Rw 45 (-2;-5) dB
L’indice di valutazione secondo UNI EN ISO 717-1 relativo al massimo potere fonoisolante risulta pari a R’max=67 dB

TENUTA ALL’ACQUA

(UNI EN 1027 - UNI EN 12208)

È la capacità di impedire infiltrazioni d’acqua anche sotto l’azione di una pressione differenziale tra interno ed esterno. Il metodo di prova indicato dalla norma è concettualmente identico a quello relativo alla permeabilità all’aria, solo che, in aggiunta, la faccia esterna dell’infisso viene irrorata d’acqua durante la prova.
A seconda della pressione raggiunta prima che si evidenzi la perdita, l’infisso viene classificato in base alla norma UNI EN 12208, che prevede fino a nove classi (in funzione anche del tipo di esposizione del prodotto) - 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9 (metodo A o B). La classificazione di tenuta all’acqua più elevata è la classe 9.

Il serramento Doc Legno (art. 56, art. 68) è nella classe 9A

PERMEABILITÀ ALL’ARIA

(UNI EN 1026 - UNI EN 12207)

È la caratteristica di una finestra chiusa di lasciare filtrare aria nel caso di una differenza di pressione tra l’interno e l’esterno. Secondo il metodo di prova, l’infisso viene fissato alla parete di prova, attrezzatura che consente di provocare una differenza di pressione tra la faccia esterna dell’infisso e quella interna, e di misurare il volume d’aria disperso; in ragione del volume di aria disperso, della superficie totale del serramento e della lunghezza dei giunti apribili, viene determinata la permeabilità all’aria dell’infisso.
La classificazione viene effettuata secondo la norma UNI EN 12207, che prevede quattro classi di prestazione (1, 2, 3, 4).
La classe massima che prevede le infiltrazioni d’aria più ridotte è la classe 4.

Il serramento Doc Legno (art. 56, art. 68, art.92) è nella classe 4»

RESISTENZA AL VENTO

(UNI EN 12211 - UNI EN 12210)

È la capacità di un infisso sottoposto a forti pressioni e/o depressioni, come quelle causate dal vento, di mantenere una deformazione ammissibile, di conservare le sue proprietà e di salvaguardare la sicurezza degli utenti. Il metodo di prova, concettualmente identico al precedente, prevede che il differenziale di pressione tra la faccia esterna e quella interna presenti valori molto più elevati e tempi di raggiungimento molto rapidi. In pratica, l’infisso viene sottoposto a brusche e intense differenze di pressione, dopodiché si verifica che esso abbia mantenuto le proprie caratteristiche funzionali e prestazionali. Secondo la norma UNI EN 12210, l’infisso può venire classificato in 5 classi per la pressione del vento (1, 2, 3, 4, 5) e 3 classi per la freccia relativa frontale (A, B, C).

Il serramento Doc Legno (art. 56, art. 68) è nella classe 3C

RESISTENZA ALLO SFONDAMENTO

(UNI EN 13049)

La prova dell’urto da corpo molle e pesante è una verifica che tende a valutare la capacità del prodotto di resistere a improvvisi e accidentali urti di cose o persone senza diventare pericoloso per l’utilizzatore finale. La prova prevede che venga fatta impattare una massa, costituita da un ruotino di 50 kg (fig. 2), da una determinata altezza di caduta contro il lato del campione definito dal richiedente o dal fabbricante come il “lato oggetto della verifica”, in punti specifici determinati secondo le indicazioni riportate nella norma stessa UNI EN 13049, identificati come i punti maggiormente critici relativamente alle sollecitazioni inferte. La norma di prova esplicita chiaramente che lo scopo non è quello di verificare il vetro, ma di valutare tutte le interazioni tra i materiali, al fine di rendere il prodotto sicuro per l’utilizzatore finale. Le classi prestazionali che la norma di prova UNI EN 13049 prevede sono 5 e si differenziano per l’altezza di caduta del ruotino; maggiore è l’altezza di caduta prevista e conseguentemente più elevata sarà la prestazione offerta dal prodotto. La classe 5 è da considerare la classe massima mentre la classe 1 è la classe di conformità minima.

Il serramento Doc Legno (art. 92) è nella classe prestazionele 5

TRASMITTANZA TERMICA

(UNI EN ISO 10077 / 1)

Il coefficiente di trasmittanza termica (Uw) indica quanta energia (calore / refrigerazione) disperde il serramento attraverso la sua superficie. Per la sua determinazione si inseriscono i dati relativi alle caratteristiche del serramento [coefficiente termico della vetrocamera, specie legnosa (spessore medio di telaio - anta, resistività interne ed esterne)] in un programma di calcolo opportunamente predisposto ottenendo così il suo valore numerico. Il coefficiente si esprime in [W/m²K]. L’entità di tale numero è direttamente proporzionale alla dispersione di calore che si ha attraverso il serramento.

Il serramento Doc Legno art. 56 Uw = 2.1 W/m²K
Il serramento Doc Legno art. 68/2 Uw = 1.8 W/m²K
Il serramento Doc Legno art. 68/68 Uw = 1.4 W/m²K
Il serramento Doc Legno art. 92 Uw = 0.8 W/m²K

RESISTENZA MECCANICA

(UNI EN 107 - UNI 9158)

Le prove meccaniche effettuate sulle finestre consentono di determinare gli sforzi necessari alla sua apertura e chiusura, esaminare il comportamento durante sollecitazioni meccaniche che simulano le errate manovre a cui può essere sottoposta la finestra stessa, esaminare l’efficacia dei dispositivi d’arresto e d’apertura, verificare la durabilità dell’insieme serramento- accessori. Secondo quanto indicato dalla norma (UNI EN 107) le finestre vengono sottoposte a sollecitazioni diverse in funzione della tipologia dell’infisso. Al termine della prova si verifica che la finestra non presenti inammissibili rotture o deformazioni residue inaccettabili e che mantenga inalterata la propria funzionalità.

I limiti di accettazione sono definiti dalla norma UNI 9158

LAVORA CON DOCLEGNO

CHIEDI UN PREVENTIVO